Page 15 - Ancora in campo per l'Italia
P. 15

Ancora in campo per l’Italia                    15



            studi. Lo ius soli - per chi nasce nel nostro paese e qui
            completa  il  proprio  corso  di  studi - c’è  già  al

            compimento del diciottesimo anno. Se il problema è la
            lentezza della burocrazia nel riconoscere la cittadinanza
            a chi la desidera e la merita, si tratta di far funzionare
            meglio le cose. Il rimedio non è aprire le porte a tutti.



            E poi che messaggio daremmo a quei ragazzi in Africa
            che aspirano a raggiungere le nostre coste con qualsiasi
            mezzo? Cosa diranno loro i criminali che organizzano
            questi  traffico  di  esseri  umani?  Il  messaggio  sarà  che
            diventare italiani è diventato più facile, che noi siamo
            pronti  ad  accogliere  chiunque  voglia  venire.  Non  è
            vero,  naturalmente,  ma  è  una  tragica  illusione  che
            ancora una volta colpirà proprio gli africani.




            Questa è la situazione attuale del nostro Paese. Davanti
            a questo stato di cose, qualche mese fa, ho deciso che
            non potevo fare finta di nulla. Mi sono sentito come nel
            1994,  quando  dovevo  decidere  se  scendere  in  campo
            personalmente  e tutta la mia famiglia e i vertici delle
            mie aziende erano contrari. Ho già raccontato di quella
            volta  in  cui  mia  madre,  dopo  l’ennesima  cena  in  cui
            avevamo  discusso  queste  cose,  si  fece  riportare  nella
            notte ad  Arcore  per  dirmi  queste  parole:  “Io  sono
            contraria  al  fatto  che  scendi  in  politica.  Ma  se  tu –
   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20