Page 12 - Ancora in campo per l'Italia
P. 12

12                              Ma chi te lo fa fare?



            pubblico, cioè i debiti che i cittadini dovranno pagare in
            futuro, sono entrambi a livelli da record. Per i giovani
            la speranza di trovare un lavoro adeguato è remota: al
            Sud  è  addirittura  un’utopia,  un’intera  generazione
            sopravvive grazie all’aiuto e ai risparmi delle famiglie.
            Per la prima volta nella storia moderna è probabile che i
            figli  avranno  un  tenore  di  vita  inferiore  a  quello  dei
            genitori. Anche se la disoccupazione femminile rimane
            molto alta, ormai sono moltissime, si stima 1.200.000,
            le donne che mantengono da sole un nucleo familiare.
            Per loro si tratta di conciliare il lavoro e la cura della
            casa e dei figli.



            Se l’Italia va avanti, nonostante tutto, è per l’impegno
            generoso,  spesso  eroico,  di  chi  lavora  e  di  chi  fa
            impresa:  ma  si  tratta  di  una  minoranza  di  italiani,
            mentre cresce drammaticamente il numero di famiglie
            sotto la soglia di povertà. Quindici milioni di persone,
            secondo l’ISTAT, cioè un italiano su quattro, vivono in
            condizioni di povertà, e di loro 4.750.000 in condizioni
            di  povertà  assoluta,  cioè  prive  dei  beni  di  primissima
            necessità  e  totalmente  dipendenti  dall’assistenza
            pubblica o dalla carità dei privati.



            L’Italia è un Paese chiuso in sé stesso, impaurito, nel
            quale  la  percezione  diffusa  della  criminalità  è  sempre
            più  forte.  Nelle  aree  urbane  interi  quartieri  sono
            abbandonati  alla  micro-criminalità:  contro  le  grandi
   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17