Page 11 - Ancora in campo per l'Italia
P. 11

Ancora in campo per l’Italia                    11



            pericolose  lasciate  in  libertà  su  decisione  di  qualche
            singolo  giudice,  così  come  purtroppo  se  una  persona
            innocente  viene  accusato  di  un  reato  deve  subire  un
            calvario di anni, che coinvolge la sua famiglia, i suoi
            amici, il suo lavoro, le sue relazioni sociali.
            Dal  2011  l’Italia  è  guidata  da  governi  che  gli  elettori
            non  hanno  scelto.  Le  maggioranze  parlamentari  sono
            nate da manovre di palazzo, da migrazioni di eletti da
            uno  schieramento  all’altro,  da  pressioni  improprie  da
            parte  di  istituzioni  che  dovevano  essere  di  garanzia.
            L’ultimo  governo  che  ha  rispettato  il  verdetto  delle
            elezioni è stato il mio, nel 2008.




            Noi  avevamo  lasciato  il  governo  nel  pieno  della
            peggiore crisi che ha scosso l’economia mondiale dopo
            la  seconda  guerra  mondiale.  Oggi  invece  tutte  le
            economie occidentali sono in forte ripresa, e di questo
            naturalmente  beneficiamo  anche  noi.  Eppure  gli
            indicatori  economici,  quelli  veri,  quando  abbiamo
            lasciato  il  Governo  erano  migliori  degli  altri  paesi
            europei,  mentre  ora  sono  peggiori.  La  disoccupazione
            era due punti sotto la media europea, ed ora è più di due
            punti  sopra  quella  media;  la  crescita  del  PIL  oggi  è
            ripresa, dopo anni di recessione, ma è la metà del resto
            d’Europa, quindi invece di avvicinarci ai nostri partner
            ce ne allontaniamo; la pressione fiscale, cioè il denaro
            che  lo  stato  toglie  ai  cittadini  subito,  e  il debito
   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16